Tutto sul ciclismo: gare, attualità, ciclofollie, foto... approfondimenti su: Di Luca, Valverde, Isasi, Euskadi...

lunedì 7 luglio 2008

Tour de France , 3°tappa: Saint-Malo - Nantes

Prima fuga che va in porto in questo Tour de France. Ad avere la meglio è stato Samuël Dumoulin ma festeggia sulla linea anche il suo compagno di fuga Romain Feillu nuova maglia gialla. La fuga a 4 nasce a pochi chilometri dalla partenza e arriva ad avere il vantaggio massimo di 15 minuti; all'arrivo, invece, tale vantaggio sarà di 2 minuti sul gruppo. Oltre che da Samuël Dumoulin e Romain Feillu la fuga è composta dall'americano William Frischkorn e dall'italiano Paolo Longo Borghini. La tappa è condizionata dal mal tempo; la pioggia favorisce i battistrada mentre il vento e la caduta di Angel Gomez Gomez (per lui sospetta frattura al bacino) fraziona il gruppo della maglia gialla facendo "vittime" illustri quali Riccardo Riccò e Denis Menchov, giunti a 40 minuti dall'ex maglia gialla Valverde, Soler e Moreau ancora più attardati. Per Riccò ora la strada si fa in salita; domani infatti è prevista la prima cronometro, completamente piatta, della corsa transalpina che vede sfavorito rispetto agli altri big; il leader della Saunier Duval potrebbe trovarsi alla vigilia delle prime salite con circa due minuti di svantaggio da gente come Evans e Valverde. Migliore sulla carta la situazione di Denis Menchov, bravo anche a cronometro; il russo, residente in Spagna, ha però speso molto durante la tappa tirando il gruppo (comprendente anche Riccò) nel tentativo di riportarsi sotto al gruppo maglia gialla. Riccò perde la maglia di miglior giovane che passa sulle spalle di Feillu anche se domani sarà portata da Andy Schleck (Feillu indosserà già la maglia gialla). La maglia verde resta salda sulle spalle di Kim KIrchen.

Intervista al vincitore di tappa Dumoulin (disponibile in francese su www.letour.fr):

"Ho sempre sognato di vincere una tappa al Tour. E' da inizio anno che ho delle buone sensazioni ma non ero ancora riuscito a vincere una tappa in quanto mi mancava sempre qualcosa. Mi dicevo, per incoraggiarmi, che sarebbe arrivata la giornata che non mi sarebbe mancato nulla e sarei riuscito a vincere una tappa in qualche giro. Oggi ciò si è avverato ed è straordinario. Durante i primi due giorni di corsa mi sentivo in condizione crescente quindi ieri sera mi sono riproposto di andare in fuga oggi anche se sapevo che in una tappa come questa, adatta ai velocisti le cui squadre si sarebbero date da fare per ricucire sulle fughe, ci sarebbero stati pochi corridori disposti a seguirmi. Ci siamo tuttavia trovati in 4 e abbiamo gestito molto bene il nostro sforzo collaborando tutti e restistendo egregiamente all'inseguimento del gruppo. Negli ultimi chilometri mi sono detto "questo è il tuo giorno o mai, occorre che ci provi". "

Intervista alla nuova maglia gialla Feillu:

"Non avrei mai pensato di trovarmi con la maglia gialla al Tour. Ad inizio anno ho sofferto a causa di una forma di toxoplasmosi ed ho ripreso l'allenamento solo il primo aprile. Un mese fa, quindi, non ero neanche sicuro di avere il mio posto nella squadra durante il Tour. Fino a ieri faticavo semplicemente per tenere il ritmo del plotone. Ora non so se avrò il fondo per tenere fino a Parigi; quello che so e che quello che è appena accaduto ha dello straordinario. Abbiamo creduto tutto un giorno di poter arrivare. Tutti hanno giocato il nostro gioco e noi a fine tappa, ci siamo resi conto che i nostri cinque minuti sarebbero bastati per permetterci di non essere ripresi. Una notte ho sognato che portavo la maglia gialla ma nel mio sogno c'era la salita di Plumelec. Ciò avviene due giorni troppo tardi ma è ugualmente magnifico. Adesso proverò a difendere questa maglia domani a cronometro. A inizio corsa pensavo di fare la cronometro piano per recuperare dagli sforzi dei giorni precedenti, ora, invece, dovrò farla a tutta! Mi batterò per conservare questo simbolo del primato più a lungo possibile."

Classifica di tappa:

1 Samuel Dumoulin (Fra) Cofidis - Le Crédit par Téléphone 5.05.27
2 William Frischkorn (USA) Team Garmin-Chipotle p/b H30
3 Romain Feillu (Fra) Agritubel
4 Paolo Longo Borghini (Ita) Barloworld 0.14
5 Robbie McEwen (Aus) Silence - Lotto 2.03
6 Erik Zabel (Ger) Team Milram
7 Oscar Freire Gomez (Spa) Rabobank
8 Thor Hushovd (Nor) Crédit Agricole
9 Robert Förster (Ger) Gerolsteiner
10 Mark Cavendish (GBr) Team Columbia

Classifica generale:

1 Romain Feillu (Fra) Agritubel 13.27.05
2 Paolo Longo Borghini (Ita) Barloworld 0.35
3 William Frischkorn (USA) Team Garmin-Chipotle p/b H30 1.42
4 Alejandro Valverde Belmonte (Spa) Caisse d'Epargne 1.45
5 Kim Kirchen (Lux) Team Columbia 1.46


Riccò attardato di un umore non troppo sereno

1 commento:

Filippo ha detto...

spiace per Riccò, ma almeno Cunego sembra essere uscito dall'imbarazzo che lo affliggeva nelle prove a tempo.. La mia puntata su better sembra sempre meno pazza.. forza Cunego!!